FIBRATEC, PAVIMENTAZIONI IN CALCESTRUZZO PERFETTE


FIBRATEC è stata fondata nel 2009 con l’obiettivo di incorporare prodotti innovativi e di alta qualità nel settore della costruzione di pavimentazioni in calcestruzzo. Con questi prodotti riusciamo a migliorare la qualità delle Vostre lastre di pavimentazioni in calcestruzzo, a ridurre il costo della loro costruzione e tutto questo accorciando i tempi di esecuzione di oltre il 50%.

Scoprite con FIBRATEC i prodotti leader a livello mondiale e un servizio tecnico eccellente.

MICROFIBRE DI VETRO ALCALINO-RESISTENTE – FIBRATEC V-12AM E V13-MO prodotte in Giappone e utilizzate in sostituzione della rete elettrosaldata posta nel terzo superiore nelle pavimentazioni in calcestruzzo (V12-AM) e anche utilizzate in sostituzione di reti e reti per intonaco per prevenire le fessurazioni di intonaci, malte colorate, rivestimenti in microcemento, massetti autolivellanti ecc. (V13-MO). Invisibile in superficie. Fibratec è il distributore esclusivo a livello mondiale.

FIBRATEC-CR ADDITIVO COMPENSATORE/RIDUTTORE DEL RITIRO in polvere per distanziare i tagli da ritiro fino a 15 m con lo scopo di ottenere pavimentazioni jointless o con un minor numero di giunti tagliati. Riduce il rischio di fessurazione e diminuisce l’apertura dei giunti di piu dell’80%.


COME SI FA A SAPERE QUAL È LA FIBRA PIÙ ADATTA PER OGNI PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO?


La prima cosa che dobbiamo avere ben chiara è che:

  • La microfibra (fibre fino a 20 mm di lunghezza) e la macrofibra (fibre a partire da 21 mm di lunghezza) non sono in competizione tra loro.
  • Ciascuna ha una funzione completamente diversa in una pavimentazione in calcestruzzo.
  • La microfibra non può svolgere la funzione della macrofibra e la macrofibra non può svolgere la funzione della microfibra.
  • Se scegliamo il tipo di fibra sbagliato per il nostro progetto, il nostro denaro sarà completamente sprecato e la pavimentazione non otterrà alcun beneficio.
  • Se scegliamo la fibra sbagliata, peggio ancora del punto precedente, la nostra pavimentazione in calcestruzzo si deteriorerà perché manca la fibra di cui ha bisogno.
  • La microfibra è necessaria in TUTTE LE PAVIMENTAZIONI, perché sostituisce la rete elettrosaldata posta nel terzo superiore. La microfibra agisce fin dal primo minuto della sua aggiunta, ricucendo le microfessure che si formano nel calcestruzzo a causa del ritiro plastico al momento della sua comparsa. In questo modo, aumenta la densità, diminuisce la porosità, riduce la penetrazione di aria, acqua, carbonatazione e l’assorbimento capillare, aumentando la resistenza alla prima rottura per flessione. In breve, previene le crepe dovute a carichi eccessivi e ne aumenta la vita utile.
  • La macrofibra interviene dopo che si è verificata una fessura alla base della lastra o della pavimentazione a causa di un sovraccarico. Grazie alle sue grandi dimensioni, cuce le fessure prodotte dai sovraccarichi nel terzo inferiore, impedendo che si propaghino e raggiungano la superficie. In questo modo, sostituiscono la rete posta nel terzo inferiore con una pavimentazione in calcestruzzo armata con una rete doppia.

La microfibra è sempre necessaria, ma la macrofibra non è necessaria nel 95% dei casi (le macrofibre sostituiscono la rete inferiore di una rete doppia).

Quando si progetta una pavimentazione, le sollecitazioni che si genereranno nella pavimentazione devono essere calcolate prima per determinare il tipo di fibra da utilizzare. A tal fine, utilizzeremo i calcoli delle sollecitazioni di Westergaard. FIBRATEC ha sviluppato un calcolo delle sollecitazioni online che ha già integrate le informazioni sulla resistenza che la nostra microfibra V12-AM è in grado di fornire. In questo modo, chiunque può calcolare queste sollecitazioni in soli 15 secondi e determinare se la pavimentazione può essere realizzata con V12-AM (microfibra di vetro AR).

Com’è spiegato nel nostro video, il calcolo di Westergaard indica se i carichi da esercitare sulla pavimentazione sono sufficientemente grandi da causare una fessurazione da sovraccarico o meno.

Tradizionalmente, quando le sollecitazioni risultanti dal calcolo erano piccole rispetto a quelle che il calcestruzzo può sopportare a flessione (nel caso di un calcestruzzo da 25 MPa (H25) circa 3,3 MPa – 3,4 MPa), veniva posta una rete (rete elettrosaldata) nel terzo superiore dello spessore. Questa rete non serve ad aumentare la resistenza della pavimentazione, come comunemente si crede. Il suo compito è quello di assorbire le sollecitazioni del ritiro plastico del calcestruzzo, garantendo che le microfessure esistenti nel calcestruzzo rimangano tali e non si ingrandiscano (immobilizza il calcestruzzo nello strato superiore della lastra).

La nostra microfibra FIBRATEC V12-AM da 13 mm, prodotta in Giappone con il più alto contenuto di zirconio al mondo, svolge questo compito in modo infinitamente migliore, offrendo una serie di vantaggi, come descritto sopra, che la rete superiore non può offrire (vedi informazioni dettagliate sulla V12-AM).

Se, invece, le sollecitazioni che verranno esercitate sulla pavimentazione del nostro progetto sono superiori a quelle che il calcestruzzo può sopportare a flessione, sappiamo in anticipo che si formeranno delle fessure alla base della nostra lastra a causa del sovraccarico. Tradizionalmente, questo ci porterebbe a posizionare una doppia rete (doppia rete elettrosaldata d’acciaio). La rete inferiore, posta a una distanza compresa tra 3 e 5 cm dalla base, avrebbe il compito di contenere le fessure che si formano alla base della lastra a causa del sovraccarico. Questa rete, posta nel terzo inferiore, impedirebbe la propagazione di queste fessure verso la superficie.

Si consiglia l’aggiunta di macrofibre in sostituzione della rete posta nel terzo inferiore della doppia rete.

Il nostro calcolo online, tra l’altro, ci indica anche la fattibilità della pavimentazione in microfibra V12-AM per sostituire la rete posta nel terzo superiore. Ci dice quanto carico concentrato può sostenere lo spessore in funzione del dosaggio delle fibre, delle condizioni del terreno, del tipo di calcestruzzo scelto, dello spessore della lastra e del tipo di carico (rack, carrelli elevatori, auto, camion…).

DOPO AVER UTILIZZATO IL NOSTRO CALCOLO ONLINE, POTRESTE TROVARVI IN UNA DI QUESTE POSSIBILI SITUAZIONI:

  • SITUAZIONE A: la pavimentazione in calcestruzzo è realizzabile con la microfibra V12-AM.
  • SITUAZIONE B: la pavimentazione in calcestruzzo ha bisogno di un rinforzo di tipo strutturale con le macrofibre o una rete elettosaldata posta nel terzo inferiore dello spessore

SITUAZIONE A (la vostra pavimentazione può sostenere i carichi con il solo uso di V12-AM in dosaggi compresi tra 1 e 3 kg/m3):

Confrontate i carichi che la vostra pavimentazione dovrà sopportare con i carichi ottenuti dal nostro calcolo online. Se il calcolo online mostra che il calcestruzzo fibrato con V12-AM può sopportare carichi superiori a quelli a cui sarà sottoposto, il calcolo è fattibile con le microfibre V12-AM.

Una volta verificata la fattibilità della pavimentazione con le nostre microfibre V12-AM prodotte in Giappone, potete richiedere al nostro ufficio tecnico, senza alcun impegno, un calcolo dettagliato. Quest’ultimo comprende fattori quali i carichi statici rotazionali, la ripetizione e la velocità dei carichi dinamici, le sollecitazioni prodotte dal processo di maturazione del calcestruzzo, le sollecitazioni derivanti dal peso netto del calcestruzzo, le distanze dei tagli di ritiro, lo scarico delle sollecitazioni derivanti dal posizionamento di un foglio di polietilene sul terreno e altri potenziali fattori che possono influenzare le sollecitazioni che il calcestruzzo dovrà sopportare. A questi calcoli vengono aggiunti i corrispondenti fattori di sicurezza per giungere infine a una conclusione che indica la sollecitazione totale che esisterà nella pavimentazione e quindi la fattibilità della soluzione proposta.

Richiedete il vostro calcolo dettagliato delle sollecitazioni inviando un’e-mail a: info-italia@fibratec.eu

SITUAZIONE B (la vostra pavimentazione non sopporta i carichi di flessione):

Confrontate i carichi che la vostra pavimentazione deve sostenere con i carichi ottenuti dal nostro calcolo online. Se il calcolo online indica che il calcestruzzo fibrorinforzato V12-AM non è in grado di sostenere i carichi a cui sarà sottoposta la pavimentazione, significa che avremo delle fessure alla base dovute al “sovraccarico”. A questo punto, si può scegliere anche di aumentare lo spessore o aggiungere un rinforzo strutturale (rete inferiore oppure macrofibra).

ATTENZIONE:

La seguente affermazione, spesso utilizzata, è totalmente errata: “Invece di mettere 2 kg di microfibra di vetro, è meglio mettere 2 kg di macrofibra di vetro (lunga) perché è strutturale”. Questa dichiarazione è fuorviante, poiché 2 kg di microfibra di vetro svolgono un lavoro eccezionale di prevenzione della fessurazione, come spiegato all’inizio di questo articolo. Tuttavia, per svolgere questo compito, sono necessarie molte piccole fibre. Anche l’aggiunta di 15 kg di fibra di vetro lunga (macro) non sarebbe in grado di fornire i benefici equivalenti a 2 kg di microfibra di vetro V12-AM lunga 13 mm.

Tornando all’esempio del paragrafo precedente, se aggiungessimo 2 kg di macrofibra di vetro o di macrofibra d’acciaio, NON AGGIUNGEREMMO NULLA AL NOSTRO CALCESTRUZZO, in quanto non si apporterebbero miglioramenti alla “prevenzione delle fessure” né si fornirebbe un rinforzo strutturale “post-fessura” a causa della mancanza di dosaggio. Normalmente, i dosaggi minimi richiesti per questo tipo di rinforzi, a seconda del tipo di fibre, si aggirano intorno ai 20 kg nel caso di fibre d’acciaio, tra i 2,5 e i 4 kg nel caso di macro fibre sintetiche e 10 kg nel caso di macro fibre di vetro.

RICORDIAMO:

Le MACROFIBRE (siano esse di vetro, di acciaio o sintetiche) agiscono essenzialmente dopo che la fessurazione è avvenuta. LA LORO AZIONE È “POST ROTTURA”. (Le microfibre di V12-AM agiscono durante tutta la vita della lastra).

LE MACROFIBRE NON PREVENGONO LA MICROFISSURA A MENO CHE NON VENGANO DOSATE IN ENORMI QUANTITÀ, IL CHE SAREBBE ECONOMICAMENTE INSOSTENIBILE (le microfibre V12-AM invece sì).

Le microfibre non hanno quasi nessuna influenza sulla resistenza alla prima rottura del calcestruzzo (le microfibre V12-AM aumentano la resistenza alla prima rottura del calcestruzzo).

Calcolate voi stessi il carico che la vostra pavimentazione può sostenere con la nostra microfibra V12-AM da 13 mm nel nostro calcolo online e, se avete bisogno di una giustificazione da presentare alla direzione del progetto, richiedete il vostro calcolo dettagliato delle sollecitazioni via e-mail all’indirizzo: info-italia@fibratec.eu